Regione Veneto

LOTTA ALLE ZANZARE

Pubblicata il 25/07/2019

Anche se non è possibile eliminare tutte le zanzare dal territorio, si possono assumere degli accorgimenti tanto semplici quanto efficaci per ridurre drasticamente il loro proliferare, nel rispetto dell’ambiente e della salute.
A tal fine è stata emessa l'Ordinanza del Sindaco n.15 del 08.05.2019, consultabile in fondo a questa pagina o su questo sito alla sezione "Albo Pretorio".


Come fare prevenzione e proteggersi
IL COMUNE
Nel Comune vengono effettuati regolarmente interventi di disinfestazione per contenere la diffusione di zanzare e consistono in:
  1. intervento antilarvale: ripetuto da aprile a ottobre, ha lo scopo di ridurre il numero di larve presenti nelle acque di fossati, scoli, tombini, caditoie ed altri luoghi, presenti sul suolo pubblico, soggetti a ristagno: tali interventi sono i più importanti in quanto la prevenzione è la migliore arma contro la diffusione delle zanzare.
  2. intervento contro le forme adulte (adulticida): effettuato mediante la nebulizzazione di insetticidi sulla vegetazione, ha lo scopo di diminuire la popolazione delle zanzare sviluppatasi da ristagni di acque privi di interventi antilarvali (generalmente aree private). Questo intervento viene limitato a tutte le aree pubbliche e alle aree di pertinenza dei fabbricati pubblici nel periodo estivo, ma ha limitata efficacia e risulta indispensabile che la disinfestazione sia attuata anche nelle aree private e che siano posti in atto i dovuti accorgimenti per evitare la proliferazione di detti insetti.
OGNI CITTADINO  (ORDINANZA DEL SINDACO n.15/2019)   
  • Non abbandonare oggetti e contenitori dove possa raccogliersi l’acqua piovana (barattoli, copertoni, rifiuti, materiale sparso);
  • Svuotare giornalmente qualsiasi contenitore di uso comune con presenza di acqua e, ove possibile, lavarli e capovolgerli (bacinelle, bidoni, secchi, annaffiatoi);
  • Coprire ermeticamente i contenitori d’acqua inamovibili (bidoni, cisterne);
  • Trattare periodicamente le caditoie e i tombini nelle aree di pertinenza degli edifici con prodotto larvicida da aprile a ottobre;
  • Tagliare periodicamente l’erba e contenere la vegetazione che può occultare micro focolai larvali;
  • Evitare accumulo di rifiuti che possono dare luogo alla formazione di focolai larvali;
  • Curare l’efficienza degli impianti idrici allo scopo di evitare raccolte anche temporanee di acqua stagnante;
  • Stoccare i pneumatici in aree coperte o coprirli assicurandosi che il telo non formi pieghe dove possa raccogliersi l’acqua piovana;
  • Avere cura di evitare qualsiasi ristagno d’acqua occasionale.
TRATTAMENTI DEI CITTADINI IN AREA PRIVATA
  • Per combattere le larve: introdurre nei tombini prodotti specifici, osservando le modalità d’uso. Sono consigliati prodotti a base di I.G.R. (regolatori di crescita), insetticida biologico (bacillus thuringensis) o a base di silicone (Acquatain AMF). Per l’acquisto rivolgersi a: farmacie, vivaisti, consorzi, ferramenta e negozi specializzati.
  • Per combattere le zanzare adulte: sono consigliate piretrine naturali o piretroidi, a base acquosa, preferendo quelli a tossicità più bassa. I prodotti adulticidi, utilizzati sulla vegetazione hanno limitata efficacia nel tempo e comportano alcuni rischi per le persone e animali domestici oltre ad essere nocivi per insetti utili come le api.
      Meglio quindi prevenire effettuando i trattamenti larvicidi!
  • In caso di necessità rivolgersi a ditte specializzate per trattamenti.
Si ricorda che sono ancora in distribuzione i kit di pastiglie contro la proliferazione delle zanzare, che i cittadini potranno ritirare gratuitamente presso:
  • Sportello delle piccole cose (ingresso piano terra), il giovedì dalle 9 alle 11;
  • Ufficio Lavori pubblici Ambiente c/o il Municipio (III° piano), Lunedì dalle 08:30 alle 13:00, Martedì dalle 16:00 alle 18:00, Giovedì dalle 08:30 alle 13:00.

Allegati

Nome Dimensione
Allegato ORDINANZA N. 15_2019 PROT. 6597 DEL 08.05.2019 (1).pdf 1.9 MB
Allegato Comunicazione ai Sindaci 23.07.2019.pdf 4.11 MB

Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto